31 Candeline

Manca qualche ora al soffio di 31 candeline e comincio a tirare le somme.

31 significa che sono decisamente fuori dagli energetici 20, ma ancora troppo lontana dai 40. A questa età dovrei sentirmi già grande, adulta, responsabile, eppure il mio orologio biologico pare non essersi accorto di aver superato la soglia dell’adolescenza ormai da un abbondante decennio.

Molti a questa età si sentono in dovere di stilare una lista immaginaria di traguardi e fallimenti. “Ok – mi dico – Ci provo anch’io a compilare una classifica onesta e tagliente”. “Sono soddisfatta di chi sono?” mi chiedo mentre scarabocchio un pezzo di carta Sono diventata davvero chi volevo essere?.

Mi volto verso lo specchio e scruto la mia espressione. Inizio ad osservare la mia immagine riflessa mentre come in un vecchio film in bianco e nero, riavvolgo il nastro della mia vita e la analizzo passo per passo.

Da un punto di vista esterno, si potrebbe dire che, assolutamente sì, ho una vita interessante.
Sono laureata, emigrata in Inghilterra da quasi dieci anni durante i quali ho studiato, ho lavorato in aziende importanti e di recente io e la mia socia abbiamo fondato una compagnia.
Sono indipendente e ho amici da tutto il mondo con cui parlo in diverse lingue. Ho una vita piena di incontri, eventi, possibilità e opportunità, vivo a Londra,  ancora oggi una delle città più elettrizzanti del mondo. Ogni giorno è una scoperta, non conosco la noia.

A volte ho però la sensazione di passare da un obiettivo all’altro senza mai respirare, ogni volta il target e la posta in gioco si alzano a scapito della mia vita privata. La mia indipendenza ha creato una barriera di protezione da tutto quello che è fuori dalle mura saldamente (auto-)costruite intorno a me. Vivo come fossi una fenice, malgrado i fallimenti ho imparato a rialzarmi.

Eppure, sento l’eco della società che mi dice che c’è qualcosa che manca, che non sono del tutto completa.

Chissà se anche loro, come me, da piccole si immaginavano un futuro già scritto che non ha ancora preso forma e che forse mai la prenderà.

 

Se ciò non bastasse, quell’ambasciator non porta pena di Facebook, senza alcuna pietà provvede ad illustrarmi le amiche d’infanzia in abiti bianchi e voluttuosi, pancioni accompagnati a fiocchi rosa e celesti. Automobili nuove, bellissime case arredate Scavolini con mutui a venticinque anni e soffici labrador al guinzaglio. Una routine ed una sicurezza per me ancora lontane anni luce.

A volte mi domando se io sia l’unica eccezione o se la’ fuori ci siano altre ragazze – ormai donne – che provano le stesse cose. Chissà se anche loro, come me, da piccole si immaginavano un futuro già scritto che non ha ancora preso forma e che forse mai la prenderà.


Sforzo la mia fantasia e provo ad immaginarmi in un contesto ‘sicuro’ e mi chiedo se quel tipo di vita mi renderebbe veramente felice, se sarei in grado di barattare quello che ho con qualcos’altro.

Riflessa nello specchio, immersa tra i miei pensieri, scavo a fondo e la trovo.

La risposta è No.

La mia vita, seppure imperfetta, la tengo così com’è.

Nonostante indipendenza e senso di solitudine vadano di pari passo, e il tempo libero sia sempre meno, nonostante un cane (o un gatto) lo vorrei davvero, malgrado tutto, non cambierei una virgola di quello che sto vivendo ora.

Non voglio più  chiedermi se sono diventata lo stereotipo di donna che immaginavo quando avevo 10 anni. Voglio essere me stessa, con i miei 31 anni da vivere e ancora tutta la vita davanti.

 

I have been living in London for nearly 10 years. My blood is Italian and my heart is British. I am passionate about coaching, TED talks and women empowerment. I am the Co-founder of Round the Corner and Ni-Cons Career Consulting 

Share This:


2 thoughts on “31 Candeline”

  • 1
    Melissa Panero on October 18, 2016 Reply

    Meravigliosa, pura, autentica. Grazie Laurea per avermi ricordato che sono esattamente dove devo essere e la vita e’ perfetta cosi!

  • 2
    HackneyBoy on October 18, 2016 Reply

    vale anche per gli uomini…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *